presso il conservatorio "G. Verdi" di Milano

torna indietro

Chiara Lijoi, mandolino

Chiara Lijoi, mandolino

Foto: Francesca Salamone – Corso per fotografi di scena dell’Accademia Teatro alla Scala


Comincia a suonare il mandolino all'età di cinque anni grazie all’incontro con la prof.ssa Amelia Saracco, con la quale porta a termine il percorso Suzuki che le permette di salire sui palcoscenici del Teatro Alfieri di Asti, del festival SettembreMusica, dell’Auditorium Oval del Lingotto e dell’Auditorium della Rai di Torino.
Nel febbraio 2013 si diploma in mandolino presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, sotto la guida del M° Ugo Orlandi, e, nello stesso anno, consegue l’abilitazione all’insegnamento del metodo Suzuki per mandolino, finalizzato all’educazione musicale nell’infanzia.
Nel 2014 si laurea in Filosofia e prosegue con gli studi in Musicologia.
Questo sguardo esterno le consente di svolgere tirocini presso il Teatro alla Scala, il Festival MITO SettembreMusica e il Corriere Musicale.
Ha suonato in diverse combinazioni cameristiche e ha collaborato con le orchestre a plettro di Brescia, Bergamo, Como, Busto Arsizio e Atene.
Ha partecipato ad incisioni discografiche dedicate alla riscoperta del repertorio mandolinistico.
Dal 2010 al 2012 è stata membro della European Guitar and Mandolin Youth Orchestra, con esibizioni in Croazia e Spagna.
Ha partecipato alle masterclass del M° Ugo Orlandi e del mandolinista brasiliano Paulo de Sà in Italia, Croazia e Grecia.
Nel febbraio 2014 si è distinta nell’ambito del 1st International Young Mandolinist Competition, dove si è aggiudicata il primo premio con il duo Lijoi-Skoric, e nello stesso anno è stata scelta come solista per eseguire in prima assoluta il brano vincitore del Concorso Europeo di composizione “Galleria d’Arte Moderna di Milano”.
Nel prediletto ambito barocco, si è esibita come solista insieme all’ensemble del M° Federico Guglielmo (2014), con l’Orchestra Carisch (2014), con Aurea Armonia (2016) e Gli Invaghiti (2017).
Nel marzo 2017 ha inoltre debuttato presso il Megaron Concert Hall di Atene con Armonia Atenea, sotto la direzione del M° George Petrou.
.